buzzoole code

Le regole della Casa

MyTemp: il termometro amico delle mamme

By  | 

Quando dobbiamo partire per le vacanze noi mamme siamo afflitte da tantissimi dubbi per scegliere cosa mettere in valigia senza dover portare con noi tutta la casa ma al contempo non lasciarsi cogliere impreparate dalla Legge di Murphy (leggi tra le righe sfiga). Proprio per questo in valigia con me ho messo il termometro MyTemp (se mi seguite su Instagram lo avete visto già) ed oggi vi racconto la mia esperienza con questo particolarissimo dispositivo tecnologico.

 

MyTemp: cosa è e come funziona

mytemp connessione jack

My Temp è un dispositivo per la misurazione della temperatura prodotto da Custom, azienda specializzata nella creazione di prodotti high tech di cui vi avevo parlato già qualche tempo fa. Questo originale termometro, di cui vi avevo accennato già qualche tempo fa, si collega allo smartphone attraverso un jack come quello dei tradizionali auricolari e tramite l’utilizzo di un app dedicata (e scaricabile gratuitamente dal Play Store) permette di rilevare in pochissimi secondi la temperatura di individui ed oggetti.

Eccone le caratteristiche tecniche:

 

Disponibile solo per Android (Apple in arrivo)

Connessione: ø 3.5 jack auricolari

In grado di misurare la temperatura dell’ambiente e degli oggetti

Salva i dati in un comodo grafico

Impostazione allarmi

Accuratezza: +/- 0.2°C per temperatura corporea, +/- 1°C per oggetti, +/- 2°C per ambienti

Batterie: LR41 x 2ea (16 misurazioni al giorno per 1 anno)

Dimensioni: 80 x 120 x 25 mm

Peso: 12.9gr

 

MyTemp: la misurazione

temometro mytemp temperatura ambiente

Misurare la temperatura di oggetti, persone ed ambienti è davvero molto semplice. Attraverso l’app dedicata è possibile selezionare la tipologia di misurazione che si intende fare ed il gioco è fatto. Io ho provato il dispositivo testandone le diverse modalità a lungo e posso dirvi che si è rivelato un fedele compagno in diverse situazioni.

Soprattutto quando si hanno bambini piccoli è importante conoscere la temperatura ambientale (soprattutto la notte per una nanna sicura), quella del bagnetto, e (con i piccolissimi) quella di cibi e bevande. Grazie a MyTemp è possibile rilevare tutte queste diverse tipologie di temperature e se serve raccoglierle in un grafico.

Ovviamente non può mancare la funzione di rilevazione della temperatura corporea, funzione che sta maggiormente a cuore a noi mamme. Avere sempre un termometro con se nel proprio kit di primo soccorso per una mamma, soprattutto in vacanza, è importantissimo, se poi questo è pure piccolo e multifunzione è decisamente meglio. Io da quando la mia bimba è nata ho sempre avuto con me quando ero in giro un termometro a forma di ciuccio (che quindi andava igienizzato ad ogni utilizzo) ed uno da bagnetto con un conseguente ingombro non indifferente. Utilizzando un unico dispositivo ne ho avuto un guadagno in termini di praticità e soprattutto di spazio… e ogni mamma sa quanto nella propria borsa lo spazio sia prezioso.

 

MyTemp: la mia recensione

kit primo soccorso viaggio mamma mytemp

Come vi dicevo sto utilizzando già da un po’ questo dispositivo e posso dirmi soddisfatta delle funzioni che offre. L’App è semplice ed intuitiva ed il termometro è molto comodo da avere sempre con sé. Ai primi utilizzi si può essere un po’ spiazzati dalle temperature rilevate ma basta avere qualche semplice accortezza per comprendere come utilizzarlo al meglio ed avere dei dati davvero attendibili.

E’ importante sapere che la rilevazione della temperatura ambientale e di quella degli oggetti avviene in modo diverso: la prima con il sensore chiuso, la seconda con il sensore aperto. Proprio per questo quando si intende procedere a rilevare una temperatura ambientale è bene lasciare nel luogo deputato il dispositivo per qualche minuto prima di procedere mentre ciò non è necessario per le misurazioni dirette di cose o persone.

In questo secondo caso ai primissimi utilizzi sarà importante fare delle misurazioni di prova per capire bene a quale distanza è bene posizionare il dispositivo rispetto all’oggetto. Servirà solo all’inizio, una volta capito il meccanismo, vi assicurò che sarà davvero facile e veloce rilevare con precisione ogni tipo di temperatura.

Quando rilevate la temperatura degli oggetti potete selezionare dal menu a tendina dell’app il materiale su cui andrete ad effettuare questa misurazione ma potete anche decidere di lasciare l’impostazione sulla modalità “generico” qualora il materiale in uso non fosse presente.

Io senza dubbio posso dire che questo dispositivo è davvero un valido aiuto per le mamme, e non solo, basta, come dicevo, prendere un po’ di pratica all’inizio sulla corretta distanza di misurazione e poi non ne farete più a meno.

 

Per tutte le informazioni aggiuntive potete consultare il sito dedicato Custom Life

Blogger, Wedding Planner e Mamma

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *