buzzoole code

Le regole del Matrimonio

Le fedi: modelli, storia e tradizioni

By  | 

E’ bene scegliere insieme le fedi, perché sono il simbolo dell’amore che lega gli sposi e che entrambi porteranno al dito, ma tocca al futuro sposo acquistarle. Per dare maggior valore affettivo alle vere, ci si può fare incidere all’interno la data del matrimonio e il nome dell’altro.

Le fedi: i modelli

Se si cerca un modello di fedi speciale, è bene pensarci per tempo, altrimenti bastano due mesi prima del matrimonio. Per evitare imbarazzanti smarrimenti, il giorno precedente alla cerimonia è bene che lui affidi gli anelli al suo testimone, che avrà il compito di custodirli e consegnarli al sacerdote.

Oggi le vere nuziali più diffuse sono:

  • francesina, la classica regina delle fedi, sottile e leggermente bombata;
  • mantovana, più alta e piatta;
  • incrociata;
  • quadrata;
  • a fascia;

Le vere nuziali, per tradizione in oro, giallo o rosso, oggi vengono realizzate anche in platino; ci sono poi modelli che uniscono varie tonalità dell’oro, come avveniva un tempo nella vera a torciglione, formata da una treccia, e, oggi, nella moderna fede a più cerchi incrociati.

La fede può essere qualcosa di più di un segno, può diventare un vero e proprio gioiello. Oggi molti modelli hanno diamanti incastonati, soprattutto nella versione femminile, mentre quella maschile ha lo stesso design di quella per lei ma senza pietre preziose.

Le fedi: storia e tradizione

I primi ad adottare l’anello nuziale sono stati i Germani. Il mondo romano e quello cristiano presero da loro questa tradizione.
Nel Medioevo la fanciulla che voleva garantirsi amore eterno legava a un anello d’oro con un diamante un filo formato dai propri capelli e da quelli dell’amato. Poi portava il gioiello sul suo cuore per nove giorni e infine lo donava a lui. La fedeltà era assicurata.

La scelta di portare l’anello all’anulare della mano sinistra era legata alla credenza che questo dito fosse connesso al cuore da un nervo. Tuttavia è evidente che la ragione poteva anche essere pratica: la mano sinistra lavora meno di quella destra e l’anello resta più protetto.

Di norma è lo sposo che deve acquistare le fedi, ma in alcune regioni italiane sono i suoi testimoni a regalarle.

Blogger, Wedding Planner e Mamma

1 Comment

  1. Pingback: Paggetti e damigelle: come devono comportarsi e vestire - Le Regole di V

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Preference Center

Profilazione

Nel sito Web viene utilizzato per stabilire una sessione utente e per comunicare i dati sullo stato attraverso un cookie temporaneo, comunemente denominato cookie di sessione.

AWSELB, PHPSESSID, UID, UIDR, tt_bluekai, tt_emetriq, tt_exelate, tt_viewer, Google Analytics, payclick, pixel
AWSELB, PHPSESSID
UID, UIDR
tt_bluekai, tt_emetriq, tt_exelate, tt_viewer
Google Analytics
payclick
Pixel

Tecnici

Necessari al corretto funzionamento del sito

gdpr[allowed_cookies], gdpr[consent_types]

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?