buzzoole code

Le regole del Bon Ton

I doveri dell’ospite

By  | 

 

L’ospite deve sempre comunicare l’ora di arrivo e di partenza e organizzarsi in base alla comodità ed ai bisogni del padrone di casa.
Semplicissime regole di comportamento, essenziali per una piacevole e non invasiva permanenza per l’ospitato, sono:

  • Non presentarsi mai a mani vuote.
  • Evitare di portare molti bagagli e tenere in perfetto ordine la camera che è stata assegnata.
  • Adeguarsi agli orari della famiglia, quindi evitare di dormire fino a tardi o rincasare a orari impensabili.
  • Non girare per casa con abbigliamento inadatto.
  • Per quanto riguarda la pulizia, comportarsi in modo educato, ricorrere sempre alla lavanderia e non portare niente da lavare o da stirare alla padrona di casa.
  • Usare in modo molto discreto sia il telefono che il bagno. Le telefonate “insolite” sono facilmente riscontrabili online o sulla normale bolletta del telefono.
  • Collaborare, se possibile e opportuno, con la famiglia nelle faccende domestiche o semplicemente stabilendo buoni rapporti con tutti i componenti.
  • Non intromettersi nelle discussioni di casa parteggiando per qualcuno dei membri della famiglia.
  • Non abusare di ciò che è offerto dalla casa (sigarette, caramelle, cioccolatini, etc.).
  • Se rompe qualcosa deve scusarsi e risarcire il danno o, se possibile, acquistare un’altro oggetto identico.
  • Non consegnare la propria biancheria sporca ai padroni di casa o, al personale di servizio, per lavarla ma provvedere autonomamente.
  • Non appropriarsi indebitamente di oggetti presenti in casa.
  • Non costringere i padroni di casa ad orari troppo diversi dalle loro abitudini per capriccio personale.
  • Prima di andar via se la famiglia che ci ha ospitato ha del personale domestico, donare loro del denaro senza farsi notare dalla padrona di casa (è obbligatorio) e spedire successivamente una lettera di ringraziamento per l’ospitalità dimostrata.
  • Non prolungare la permanenza oltre il dovuto.
  • Inviare, al proprio rientro, una lettera o un biglietto di ringraziamento ai padroni di casa, accompagnato, magari, da un mazzo di fiori.

Blogger, Wedding Planner e Mamma

1 Comment

  1. Pingback: Galateo telefonico: il bon ton al telefono - Le Regole di V

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *